Ricerca avanzata
abbiamo trovato 0 risultati

Le tue ricerche

Come recuperare copia del rogito notarile

L’argomento di oggi è dedicato a un “documento” davvero importante – oserei dire fondamentale – che devi consultare nel dettaglio PRIMA di mettere in vendita la tua casa.

È necessario che tu abbia sotto mano questo documento, sia che tu voglia vendere casa in autonomia, sia che tu decida di affidare la tua abitazione a un’Agenzia Immobiliare.

Di quale documento si tratta? Sto parlando dell’ATTO DI PROVENIENZA, ovvero del rogito notarile di quando avevi acquistato.

Che cos’è l’atto di provenienza?

È il documento che attesta che l’immobile è effettivamente di tua proprietà, e che pertanto tu hai il diritto di vendere. All’interno dell’atto di provenienza è possibile risalire alla storia dei passaggi di proprietà dell’abitazione, che può essere stata da te acquistata, ricevuta in donazione oppure ereditata.

Si tratta quindi di un documento fondamentale per tutelare sia te, che il futuro acquirente nella compravendita ed è uno dei primi “documenti” che l’agenzia deve richiederti quando firmi il mandato di vendita.

Se l’agenzia a cui affidi la tua casa non ti chiede l’atto di provenienza, inizia a dubitare della professionalità con cui lavora. L’agenzia, infatti, DEVE SEMPRE richiederti questo documento, in particolare per due motivi:

  • per verificare che sei l’effettivo proprietario: nell’atto di provenienza è messo nero su bianco che tu sei il proprietario dell’immobile e che quindi hai il diritto di venderlo;
  • per verificare la presenza di eventuali convenzioni o vincoli sull’immobile: nel documento sono infatti indicati la tipologia di proprietà e come questa è stata acquisita, per esempio se si tratta di nuda proprietà o di proprietà in diritto di superficie, se la casa è stata comprata, donata o ereditata ecc…

Anche se non vendi tramite agenzia, devi assolutamente consultare questo documento ed esaminare con attenzione le informazioni sopra riportate.

Ora che hai ben chiara la funzione dell’atto di provenienza e hai capito che devi per forza averlo in mano se la tua intenzione è vendere casa, come reperirlo?


 


Probabilmente il problema di reperire l’atto di provenienza non si pone se hai acquistato la casa recentemente: in questo caso, ti basterà cercare tra le “carte” riguardanti la casa, che avrai archiviato in qualche luogo nascosto.

Se invece nonostante tu abbia comprato casa poco tempo fa, non riesci a trovare questo documento, niente paura! Continua a leggere e ti spiegherò come reperirlo.

Più frequente invece è la situazione in cui la proprietà della casa è stata acquisita molto tempo fa e quindi l’atto di provenienza risulta piuttosto datato. Se ti trovi in questa situazione, è possibile che tu non sappia dove poter reperire questo documento.

Ecco quindi come reperire l’atto di provenienza.

Nel primo caso, se la tua casa è di recente costruzione, sarà sufficiente interpellare il notaio che ha stipulato l’atto di vendita e fartelo mandare.

Nel caso in cui l’atto di provenienza risultasse un po’ più datato e irreperibile, devi rivolgerti a un geometra e fare una visura storica dell’abitazione, sulla quale troverai gli estremi dell’atto notarile.

A questo punto dovrai effettuare una ricerca nella conservatoria dei registri immobiliari nell’archivio notarile per recuperare la copia dell’atto (ti costerà qualche decina di euro). Se il notaio che aveva stipulato l’atto ora non esercita più oppure è venuto a mancare, tutti i suoi atti saranno depositati in archivio di Stato.

Ricordati quindi che l’atto di provenienza è fondamentale per la vendita, sia che tu decida di vendere privatamente, sia che tu venda tramite agenzia.

Se vendi privatamente, devi leggere il documento per intero e con attenzione per conoscere tutti i dettagli della proprietà (es. se c’è qualche vincolo o altro).

Se invece vendi tramite agenzia devi assolutamente fornire l’atto di provenienza all’Agente Immobiliare e se non te lo chiede, è sinonimo di non professionalità. Fai attenzione, poi, perchè se dovessero emergere vincoli o altre questioni che inficiano la possibilità di vendita, sei tu che ne rispondi in qualità di venditore.

A questo punto potresti pensare: “Certo, ma tanto tutte le verifiche le fa il notaio, anche se ora non trovo l’atto di provenienza non è un problema, lo cercherò quando sarà ora…”

Questo è un grande ERRORE! Mettere in vendita la tua casa senza PRIMA aver consultato l’atto di provenienza può crearti seri problemi, indipendentemente da quando è stata fatta la compravendita.

Il rischio è quello di impegnarti con un acquirente e poi disattendere gli impegni presi nel caso in cui sulla tua abitazione ci siano vincoli o problematiche che non rendono possibile vendere, o comunque non in tempi brevi – spesso se emergono problematiche, non sono risolvibili 8-10 giorni prima del rogito notarile!

Tieni presente che oltre ad allungare i tempi della vendita il rischio è quello di doverci rimettere economicamente.

Mi spiego meglio: poniamo il caso che metti in vendita la tua casa, trovi un acquirente con cui firmi il preliminare di vendita (incassando la caparra).

Se poi 10 giorni prima dell’atto di vendita emergono delle problematiche sulla casa che non rendono possibile la vendita, dovrai risarcire il doppio della caparra, essendo inadempiente nei confronti dell’acquirente e non potendo rispettare gli impegni presi.

Quindi, leggere con attenzione l’atto di provenienza ti aiuterà a evitarti brutte sorprese e a chiarire tutto fin dall’inizio: questo significa fare una compravendita in modo sicuro e corretto.

Se vuoi vendere casa ti consiglio di attivarti subito per recuperare l’atto di vendita, PRIMA ANCORA di mettere in vendita l’abitazione.

Vendere casa non è “una passeggiata” e richiede competenze specifiche e tecniche che solo un professionista del settore può avere.

Vendere casa da solo o con l’aiuto di agenzie poco serie è rischioso: sono molte le case che mi affidano per la vendita e che poi presentano delle problematiche di tipo urbanistico e catastale che le rende di fatto non vendibili.

L’unico modo per vendere in sicurezza, con tutela al 100% per te e per il tuo acquirente, è quello di affidarti a un’Agenzia specializzata nella vendita di case e che gestisce problematiche come queste ogni giorno.

Clicca qui sotto e richiedi subito una CONSULENZA GRATUITA!



Spero di esserti stato di aiuto!

Ti auguro una buona vendita!

Alessio

PS: Inoltre, per lavorare in massima sinergia e trasparenza con te, avrò il piacere di regalarti il nostro COFANETTO PER VENDERE CASA, nella quale troverai:

  • Il libro “VENDO CASA CON IL SORRISO” – IL PRIMO LIBRO PENSATO SOLO PER I PROPRIETARI DI CASA con all’interno il metodo per vendere subito la tua casa alle migliori condizioni di mercato, senza commettere errori o subire terribili fregature anche se non ne hai mai venduta una prima d’ora.
  • La Guida – COME VENDERE CASA VELOCEMENTE, OGGI! All’interno i consigli pratici per consentirti di avviare una compravendita e portarla a termine alle migliori condizioni di mercato.
  • La Guida – COME PREPARARE LA CASA PER VENDERLA AL MEGLIO – Consigli pratici per preparare la tua casa al meglio agli occhi dei potenziali acquirenti
  • La Rivista – DICONO DI NOI – Troverai centinaia di persone estremamente soddisfate che hanno venduto o comprato ca-sa con noi.
  • Il Report su COME VALUTIAMO IN MODO PROFESSIONALE LA TUA ABITAZIONE
  • Il Report sulle DIFFORMITA’ URBANISTICHE che possono impedirti di vendere casa
  • Il PORTAFOGLIO CASE VENDUTE – Potrai vedere alcune case vendute in tempi record grazie al nostro METODO DI VENDITA e al NOSTRO ESCLUSIVO SISTEMA DI VALUTAZIONE

Richiedi ORA la tua CONSULENZA GRATUITA PER VENDERE CASA chiamando lo 030.2500718 oppure cliccando  qui ==> https://salvi-immobiliare.it/sistema-di-valutazione-immobiliare.html

 

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.